HAAR / UR DRAUGR – Split

 
Gruppo: Haar / Ur Draugr
Titolo: Haar / Ur Draugr
Anno: 2016
Provenienza Regno Unito / Australia
Etichetta: ATMF
Contatti:

Haar Facebook  Soundcloud  Bandcamp

Ur Draugr Facebook  Soundcloud  Youtube  Bandcamp

 
TRACKLIST

  1. Haar – Extinction
  2. Haar – Strings
  3. Haar – Architects
  4. Ur Draugr – The Vista Profunda
DURATA: 42:37
 

Se seguite Aristocrazia Webzine da un po', probabilmente vi sarete già imbattuti in questi due progetti di casa ATMF. Abbiamo infatti incontrato gli scozzesi Haar in occasione del loro debutto "The Wayward Ceremony", mentre per gli australiani Ur Draugr si trattò di "With Hunger Undying"; insomma, non posso nascondere di aver accolto la notizia di questo split nell'autunno 2016 con discreto interesse.

Proprio come nel caso del disco degli Haar, anche stavolta la veste grafica è affidata al solito Costin Chioreanu e c'è infatti una certa continuità stilistica con quel lavoro. Il disco include tre tracce di sei-otto minuti degli Haar (una durata convenzionale in questo genere di black metal progressivo) e un pezzo ben più lungo per gli Ur Draugr (circa venti minuti).

Titoli molto concisi stavolta per gli Scozzesi, che si prodigano in tre mazzate atmosferiche alla Deathspell Omega che tutti gli amanti di "The Wayward Ceremony" apprezzeranno. Davvero riuscito l'intricato lavoro delle chitarre di Martin e Oliver, che intessono veli spettrali sul solidissimo e inquietante sfondo costruito dalla batteria e dal basso (aspetto molto evidente in "Architects"). Su questo contorto tappeto sonoro, il cantante Cook si strugge alla ricerca dei fili che sembrano governare la vita umana.

Per quanto riguarda gli Australiani, "The Vista Profunda" è un brano molto più lungo di quelli contenuti in "With Hunger Undying", cosa che infatti richiede un diverso approccio compositivo. Il trio suddivide questa suite in tre movimenti e gioca molto bene le sue carte, che lo vedono abbastanza vicino alle atmosfere immaginate dagli Enslaved dell'ultima decina d'anni, ma in grado di dare una propria impronta al risultato finale. Molto interessante il break atmosferico di "II: In Somnis Veritas", prima della distruzione della sezione finale. Gli Ur Draugr continuano la loro tormentata ricerca di un senso profondo dell'esistenza al di là delle tentazioni di una falsa Venere.

In definitiva, questo split è una buona mossa della Aeternitas Tenebrarum, che ha messo insieme due dei gruppi più apprezzati dell'ultimo paio di anni all'interno del proprio roster. Decisamente consigliato a chi aveva gradito i loro lavori precedenti e in generale agli appassionati di black metal contaminato e filosoficamente impegnativo.

Facebook Comments